Beni confiscati, l’Agenzia di gestione è legge

mafia.jpgANTONIO MARIA MIRA - da L’Avvenire

Un’ottima notizia sul fronte della lotta alla mafia e della collabo­razione di tutte le forze politi­che per combattere il potere delle cosche. Il Senato ha in­fatti approva, in via definitiva e con un voto all’unanimità, il decreto legge che istituisce l’Agenzia nazionale per l’am­ministrazione e la destinazio­ne dei beni sequestrati e con­fiscati alla criminalità orga­nizzata. Un’unanimità con­fermata dalle decisione del­l’opposizione che, su invito del governo e della maggio­ranza, ha ritirato gli emenda­menti ed è così passato il te- sto già approvato dalla Came­ra. Molto soddisfatto il mini­stro dell’Interno Roberto Ma­roni. «Il segnale che esce dal Parlamento è fortissimo: tut­te le forze politiche sono uni­te nel contrasto alla crimina­lità organizzata in uno sforzo che i nostri cittadini apprez­zeranno ». Un clima positivo confermato dall’approvazio­ne definitiva, e sempre all’u­nanimità, da parte dell’Aula della Camera del decreto an­tiscarcerazioni per evitare il possibile annullamento di processi che vedevano impu­tati importanti boss mafiosi.