Commissioni bancarie, Mef fissa nuovi limiti per affidamenti e scoperti

commissioni bancarie,mef,affidamenti,scoperti,banca,interessida Help Consumatori

Nuovi limiti di commissione per gli affidamenti e gli scoperti. A fissarli è direttamente Mario Monti, in qualità di Ministro dell’Economia e delle Finanze e di presidente del Comitato interministeriale per il credito e il risparmio (Cicr) che, su proposta della Banca d’Italia, ha assunto un decreto d’urgenza in tema di remunerazione onnicomprensiva degli affidamenti e degli sconfinamenti nei contratti di conto corrente e di apertura di credito.

“La nuova disciplina – si legge in una nota del Ministero – interviene sulla struttura delle commissioni e prevede che, oltre ai tassi debitori sull’ammontare effettivamente utilizzato, siano consentite esclusivamente:

 

  • per gli affidamenti, una commissione, onnicomprensiva, per la messa a disposizione dei fondi, che non può eccedere lo 0,5% dell’accordato per trimestre;
  • per gli sconfinamenti (scoperti di conto e utilizzi extrafido), una commissione di istruttoria veloce, espressa in misura fissa e in valore assoluto, commisurata ai costi”.
Commissioni bancarie, Mef fissa nuovi limiti per affidamenti e scopertiultima modifica: 2012-07-05T16:03:00+02:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo