Rendiconto condominiale: alcune precisazioni

condominio,rendiconto condominialeda Aduc – di Alessandra Gallucci

Che cos’e’ il rendiconto condominiale?
Chi ed in che modo lo deve redigere?
Chi lo approva?
L’amministratore di condominio, che e’ equiparabile ad un mandatario dei comproprietari, per legge (art. 1130 c.c.), deve presentare il conto della gestione al termine di ogni anno. Spetta ai condomini riuniti in assemblea, con le maggioranze indicate dal codice civile (art. 1136 c.c.), approvare o respingere quel documento. Il rendiconto, vale la pena ribadirlo, in ambito condominiale e’ il documento contabile per eccellenza. In esso sono indicate le uscite, le entrate, gli eventuali fondi (si pensi al fondo riserva). Strettamente connesso al rendiconto e’ il piano di ripartizione. In quest’appendice del documento contabile l’amministratore suddivide i costi di gestione in base ai criteri indicati dalla legge e/o dal regolamento condominiale (art. 1123 e ss. c.c.).

Rendiconto condominiale: alcune precisazioniultima modifica: 2012-04-02T16:00:00+02:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo