Pesce crudo e anisakis. Attenzione alle infestazioni

anisakis2tz5[1].jpgdi Aduc – Primo Mastrantoni

Va di moda mangiare il pesce crudo e… prendersi l’anisakidosi. E’ un rischio concreto perche’, in particolare durante l’estate, in voga il sushi e sashimi, pesce crudo, che in Giappone provoca decine di morti l’anno e che in Europa ancora non provoca grandi danni perche’ il pesce si consuma prevalentemente cotto. In Italia sono vanno i ristoranti giapponesi che giapponesi non sono: si tratta di titolari cinesi che appongono l’insegna giapponese. L’anisakis e’ un verme di 3-4 cm, che puo’ infestare praticamente tutti i pesci ma che e’ presente nell’aringa lo sgombro, il tracuro, il melu’, il pesce sciabola, il merluzzo, le acciughe, la sardina e le triglie risultano essere le specie più frequentemente colpite. Il vermetto provoca dolori addominali, diarrea, nausea, vomito, perforazioni dell’intestino e dello stomaco.

Pesce crudo e anisakis. Attenzione alle infestazioniultima modifica: 2011-06-18T08:00:00+02:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo