TARIFFA RIFIUTI: VERGOGNOSO TENTATIVO DI RIPRISTINARE L’IVA SULLA TIA. IL PARERE DELLA CORTE COSTITUZIONALE NON PUO’ ESSERE AGGIRATO

iv.jpgda Federconsumatori
Veramente inaccettabile ed irrispettoso dei diritti dei cittadini quanto espresso dalla circolare del Dipartimento delle Finanze del Ministero dell’Economia che vorrebbe ristabilire l’applicazione dell’IVA sulla TIA attualmente in vigore e annullare la possibilità dei rimborsi giustamente e legittimamente richiesti da milioni di cittadini.
Il bliz tentato con l’emendamento approvato dal Governo con la manovra di luglio che stabilisce l’applicazione dell’IVA sulla  nuova TIA2 (che, lo ricordiamo, deve ancora entrare in vigore in quanto da 4 anni manca il regolamento), è stato accompagnato da un ordine del giorno presentato dall’On. Bruno Murgia del PdL, che sostiene l’estensione dell’applicabilità dell’IVA anche alla TIA1 (quella in vigore). 
Non si capisce secondo quale logica un ordine del giorno presentato da un parlamentare ed approvato è diventato più importante del parere espresso dall’alta Corte Costituzionale!
TARIFFA RIFIUTI: VERGOGNOSO TENTATIVO DI RIPRISTINARE L’IVA SULLA TIA. IL PARERE DELLA CORTE COSTITUZIONALE NON PUO’ ESSERE AGGIRATOultima modifica: 2010-11-21T10:00:00+01:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo