Ritiro della patente per alcol e droga: il rimorso può spingere al suicidio

AUTO.jpgda L’Avvenire

Lo hanno chiamato rischio ‘stigma’ e riguarda gli automobilisti ai quali è stata ritirata la patente perché drogati o ubriachi. Il rischio è che possano tentare il suicidio.
Lo stesso succede per il rimorso di aver provocato incidenti stradali. Lo rivela uno studio dell’Associazione amici della polizia stradale che ha preso in considerazione 22 suicidi avvenuti dal 1997 ad oggi. In undici casi, la patente è stata ritirata per abuso di alcol, e in tre casi tra questi si associava anche l’assunzione di sostanze stupefacenti.
Spinge al suicidio non tanto
la severità della sanzione, quanto la disapprovazione da parte dei familiari, dei datori di lavoro oltre che degli amici. L’eccesso di velocità non pare desti gli stessi rimorsi. Secondo l’Asaps, in questi casi, è necessario individuare strumenti di prevenzione come la formazione di esperti di polizia che potrebbero riconoscere le persone particolarmente vulnerabili e segnalarle agli operatori sanitari. E se la gente capisse pure che non si beve prima di mettersi alla guida? E che la droga, in ogni caso, va bandita?

Ritiro della patente per alcol e droga: il rimorso può spingere al suicidioultima modifica: 2010-06-24T09:00:00+02:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo