PENSIONE DI REVERSIBILITA’ A UXORICIDA:

inpdap.jpgda Ufficio Stampa MI MANDA RAI TRE

L’Inpdap si impegna a cercare una soluzione al paradosso giuridico che ha consentito a un uxoricida di ottenere la pensione di reversibilità della moglie togliendola a sua figlia.
 
Lo ha scritto ieri in una lettera alla redazione di Mi Manda Raitre il presidente dell’Inpdap Paolo Crescimbeni, dopo che venerdì 12 marzo Andrea Vianello aveva portato in trasmissione il caso di Vanessa Cardìa. La ragazza era intervenuta in tv per chiedere che le fosse restituito l’80% della pensione toltole dal padre grazie a un provvedimento dell’ente.
 
In particolare Crescimbeni, scusandosi per non aver accolto l’invito in studio la scorsa settimana, ha annunciato che pochi giorni fa il presidente della commissione parlamentare di controllo per le attività degli enti previdenziali on. Antonino Lo Presti, del Pdl, ha presentato un disegno di legge che prevede l’esclusione dal diritto alla pensione di reversibilità per chi è condannato per omicidio del coniuge.
 
Una iniziativa simile viene anche dall’on. Roberta Pinotti, senatrice del Pd, che inoltre ha inviato una
lettera al ministro della Giustizia proponendogli di inserire la norma in un decreto.

PENSIONE DI REVERSIBILITA’ A UXORICIDA:ultima modifica: 2010-03-22T10:00:00+01:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo