Violenza animali. Gli italiani contrari

cane.jpgCresce ed e’ altissimo il numero degli italiani contrari alla violenza sugli animali. Secondo il recente sondaggio Ipsos per Enpa, LAV, Legambiente, Lipu e Wwf, alla domanda ‘quale tra le seguenti affermazioni descrive maggiormente la sua visione del rapporto tra uomo e altri animali’ il 41% afferma che ‘gli animali sono in grado di provare affetto, gioia e dolore e non e’ mai giusto fare loro alcun tipo di violenza’.
Sono comunque contrari a ogni forma di maltrattamento contro gli animali anche quei cittadini che ammettono il consumo alimentare di carne (il 56%). Solo il 2% ritiene invece che ‘gli animali servono a soddisfare i bisogni dell’uomo’. Non sa, l’1%.
Il 97% degli italiani risultati comunque a favore della tutela degli animali, disaggregati per aree politiche, si mantengono al 97% per l’area Pd-Idv, sono il 96% per l’area Pdl-Lega e il 100% per gli altri partiti di tutti gli orientamenti.
‘E’ davvero un risultato che va oltre ogni nostra aspettativa e che deve trovare una logica e concreta conseguenza nelle decisioni morali, politiche, dei consumi – affermano i presidenti di LAV ed Enpa, Gianluca Felicetti e Carla Rocchi – gli italiani chiedono sempre di piu’, e con convinzione, di mettere in atto politiche per la tutela degli animali: le Istituzioni, a tutti i livelli, devono comprenderlo’.

Violenza animali. Gli italiani contrariultima modifica: 2010-03-10T16:00:00+01:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo