FALSI ANTIVIRUS : L’ULTIMA TRAPPOLA DEGLI HACKER

PIRINF.jpgDI CLAUDIA LA VIA – DA L’AVVENIRE

La pirateria informatica è diventato un vero business.Non ha più solo l’intento di creare problemiai computer di privati ed aziende, ma sta diventando sempre più uno strumento di guadagno illegale. I modi sono tanti: dal phishing alle offerte di assunzioni ingannevoli con fini criminali, fino ai falsi antivirus. Secondo l’ultimo rapporto sulla sicurezza informatica, pubblicato da Ca, azienda americana specializzata in soluzioni informatiche, sono state queste le minacce più pericolose dell’ultimo anno. Il motivo è semplice : i criminali informatici hanno concentrato le loro attenzioni proprio sulle “destinazioni” più gettonate della rete, perchè sono quelle rendono di più. A registrare una vera e propria impennata sono stati i cosiddetti “ruoge security software”, cioè i falsi antivirus. Nel primo semestre del 2009 sono aumentati del 40% rispetto al secondo semestre del 2008. Dai dati del rapporto “State of Internet Security 2009” di Ca, anche il “mule-recruiting”, ossia l’invio di false offerte di lavoro, ha avuto una grande diffusione anche in Italia. Con la speranza di trovare un lavoro molto redditizio e poco faticoso, le vittime si sono trovate coinvolte in giri illeciti di riciclaggio di denaro od oggetti rubati dagli stessi criminali, sottolinea Rossano Ferrararis, ingegnere e ricercatore della divisione Internet Security Business Unit di Ca. Nuove minacce sono arrivate anche dai principali motori di ricerca e dai siti di social network. I truffatori, infatti, oltre a conoscere le abitudini degli utenti, si aggiornano costantemente su tendenze ed eventi così da focalizzare gli attacchi sui bersagli più redditizi. Per questo motori di ricerca come Google e Yahoo, o siti di social networking come Twitter o Facebook, stanno diventando sempre più appetibili per i pirati informatici. Inoltre, secondo le previsioni di Ca, nel 2010 aumenterà il “malvertising”, ossia la pubblicità online che nasconde codici maligni in grado di danneggiare il computer, e potrebbe diffondersi anche una nuova minaccia in grado di attaccare i nuovi sistemi operativi Windows 7 e Google Chrome.

FALSI ANTIVIRUS : L’ULTIMA TRAPPOLA DEGLI HACKERultima modifica: 2010-02-18T11:00:00+01:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “FALSI ANTIVIRUS : L’ULTIMA TRAPPOLA DEGLI HACKER

  1. io ho beccato l’antivirus paradise con un trojan che mi ha distrutto il computer nonostante un buon antivirus a pagamento, state attenti!!!!

I commenti sono chiusi.