IL FUMO? RENDE BRUTTI E SFORTUNATI

FUMAT.jpg

DA L’AVVENIRE

Le avvertenze “Il fumo uccide”, che compaiono sui pacchetti di sigarette, non scoraggiano i fumatori dal loro vizio. Al contrario , per una reazione psicologica di difesa davanti al rischio (ed alla paura) di morire, i fumatori si accanirebbero nell’accendersi altre sigarette. A sostenere l’inutilità di una campagna aggressiva sui rischi del fumo è un gruppo di ricercatori americani e svizzeri insieme. Secondo i loro studi, invece che “Il fumo uccide”, gli slogan di vera prevenzione dovrebbero insistere sull’idea che il fumare rende brutti, insignificanti e sfortunati. In una società che dà molto rilievo all’immagine avrebbe maggiore efficacia la prospettiva che il fumo rende meno attraenti.

IL FUMO? RENDE BRUTTI E SFORTUNATIultima modifica: 2010-01-28T11:00:00+01:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo