MAIL: PROBLEMA DISABILI

e-mail-marketing.jpgmail firmata da A. A. – Termoli

Ciao a voi,torno purtroppo a parlarvi dei problemi dei disabili, portarvi a conoscenza del fatto “grave”che tutti,politici,sindacalisti,giornalisti,impresari si riempiono la bocca con il”sociale” ma purtroppo ripeto sono solo parole.Il nostro Presidente della Repubblica, circa un mese fa’ e stato in visita in un centro disabili, enel suo discorso disse :

BISOGNA INSERIRE QUESTI GIOVANI NEL TESSUTO SOCIALE

Bene, ma come? nella nostra cittadina vi e’ solo una grande industria, che grazie a cavilli ad ok non e’ obbligata in caso di mobilita’ ad assumere nelle liste speciali.E si che per legge deve assumere il 7% di disabili e quindi avere in forza almeno 180 disabili,
ma sono solo 48. 

Oltre questo vi segnalo la incongruenza di leggi assurde che nel nostro caso ci obbligano ad andare a revisione di pensione oqni 3 anni per una patologia irreversibile e quindi non ci
possono essere miglioramenti. Ed allora mi chiedo:

A CHI GIOVA????:Sottoporre  una ragazza che per pudore non si fa’guardare le
cicatrici da me che sono il padre, immaginate il dover mostrare ogni tre anni a due commissioni le sue cicatrici e alle volte anche in presenza di estranei.

MAIL: PROBLEMA DISABILIultima modifica: 2010-01-22T00:47:49+01:00da consumatori
Reposta per primo quest’articolo

Un pensiero su “MAIL: PROBLEMA DISABILI

  1. Cosa dirti? Io oramai ci ho fatto il callo, tanto da queste parti funziona così. Una patologia che nel resto d’Italia da immediato diritto alla 104 comma 3, qui in Molise è un miraggio. L’unica cosa che mi è stata concessa dall’inps dopo 7 anni di patologia irreversibile è il riconoscimento della permanenza di quest’ultima e la conseguente esclusione dalle visite periodiche. Peccato non sen’erano accorti e di conseguenza m’avevano cancellato dalle liste degli invalidi in quanto non mi ero presentato ad una vista a cui non ero mai stato chiamato. Insomma, qui in Molise funziona così..

I commenti sono chiusi.