Il pacchetto turistico alla luce della nuova normativa – parte I –

diritto.pngda Casa del Consumatore

 Con l’arrivo del caldo e delle belle giornate molti stanno già pensando alle vacanze e stanno progettando dove trascorrere qualche giorno di relax e riposo lontani dallo stress da lavoro magari in qualche località esotica. Con l’approvazione del nuovo Codice del Turismo sono state introdotte novità importanti per la tutela del consumatore-viaggiatore.

Innanzitutto è stata introdotta la specifica la categoria del “turista”ovvero il soggetto che acquista un pacchetto turistico. Non si parla più quindi in generale di “consumatore” o “viaggiatore”, ma di un soggetto specifico a cui sono attribuiti specifici diritti. Questa novità è collegata soprattutto al concetto di “danno da vacanza rovinata” che limiterebbe l’azione di risarcimento solo ed esclusivamente a chi acquista un pacchetto turistico, escludendo, quindi, il consumatore di singoli servizi turistici disaggregati (chi acquista solo un volo aereo, o il solo pernottamento presso un albergo, ecc…). Quindi il turista non è un semplice consumatore, in quanto consuma e viaggia in funzione alla finalità stessa della vacanza.